MOTO CLUB YESTERBIKE

le nostre serate


Le Nostre Serate

A cena con la Bimota Moto2

Una serata magnifica, speciale, quella del 6 maggio scorso tutta dedicata alla Bimota. La casa riminese, ha portato, grazie alla cortesia e disponibilità del suo direttore generale, Piero Canale, la HB4 Moto2 con cui è il glorioso atelier tecnologico italiano è di fatto rientrato alle gare di Motomondiale dopo oltre vent'anni di assenza. BIMOTA-HB4Ad ammirarla un centinaio di amici, tra cui qualche ospite illustre come il management di Fiera Roma con Mauro Giustibelli e il suo braccio destro Roberta Corradini, dalla cui passione è nato Motodays, l'ingegner Filippo Nuccitelli titolare della Rondine Motor e tre ex campioni come Alberto Ieva, Stefano Pennese e Corrado Catalano. Ma, è bene sottolinearlo, quello che ha fatto Piero Canale ha davvero dell'incredibile. Pensate, giovedì pomeriggio, insieme a Massimo Gustato, ingegnere di pista della HB4 nei Gran Premi, è partito da Rimini con il furgone - ad Orte hanno perfino forato un pneumatico - quindi a fine serata, hanno caricato la HB4 Moto2 e sono tornati di nuovo a Rimini viaggiando tutta la notte. Insomma, oltre settecento chilometri praticamente tutti d'un fiato che meritano un grazie senza limiti e un'immensa riconoscenza da parte nostra. Davvero una prova di grande generosità e affetto quella fornita da Piero Canale al nostro Moto Club. Stanco del viaggio,BIMOTA-HB4Piero ha preso il microfono in mano ed ha parlato per tutta la serata della Bimota e dei suoi programmi, dando anche non poche anticipazioni sul futuro di questo gioiellino da 86.000 euro, su cui la factory riminese sta giocando una carta importante per i prossimi anni, visto che se ne sta producendo una piccola serie e, molto probabilmente, più avanti ne vedremo anche una versione stradale. Nessuno fino ad allora aveva visto a Roma la Bimota HB4 Moto2, (in sala c'erano anche una DB5 e una Tesi corsa del team BMT di Paolo Marini) dato che non era stata neanche esposta a Motodays. E Piero l'ha voluta portare per la gioia di tutti i nostri amici che, naturalmente, se la sono divorata con gli occhi. Un grazie di cuore a Piero e, naturalmente, alla Bimota a cui auguriamo un futuro radioso. In Moto2 e nei mercati di tutto il mondo


Una serata speciale:
"Vallelunga... brava gente"

Una serata bellissima e indimenticabile "Vallelunga... brava gente"Vallelunga 2009 alla quale hanno partecipato circa 140 persone tra ex piloti, tecnici, addetti ai lavori e amici del nostro Moto Club e qualche ospite "speciale" graditissimo. Primi, anzi prime, fra tutti, Donatella e Cristina Elias, la moglie e la figlia del compianto Eddy, deceduto qualche anno fa in un incidente stradale in Egitto. E proprio attraverso il viso di Cristina, quasi una fotocopia di quello del padre, che abbiamo potuto rivedere il nostro Eddy, che è stato uno dei piloti di maggior talento che abbia sfornato la Capitale. Sono stati attimi toccanti quando con le parole si è ridisegnata la figura Roberto Nobile - Parmesandi questo nostro indimenticabile amico, applauditissimo dalla sala. Quindi, una nota di colore e simpatia con la presenza di Roberto Nobile, il sovrintendente Antonio Parmesan in Distretto di Polizia, ex pilota anche lui e grande appassionato, che ha letto un brano del suo libro "Col cuore in moto", un libro appunto dedicato alla sua grande passione. Il resto è stato revival con tanti ex piloti alcuni dei quali si sono rincontrati dopo anni e anni che si erano persi di vista. Qualche nome? Eccoli rigorosamente in ordine alfabetico: Toto Brutti, Corrado Catalano, Benedetto Collacciani, Lionello D'Eramo, Angelo Di Bartolomeo, Fabrizio Farinelli, Luciano Galassetti, Walter Grilletto, Oscar La Ferla, Silvano Levantini, Salvatore Mangione, Federico Marcellino, Lamberto Mazzaggio, Luciano Mezzoprete. Claudio Pacifici, Gianni Pattofatto, Gianni Pelletier, Stefano Pennese, Mauro Pica Villa, Dino Porretti, Giovanni Provenzano, Massimo Scafoletti, Giulio Scarani, Sante "Tuccio" Tavernese, Francesco Vernarelli, Enzo Volpini, Ricky Zafred, Betto Zambotti. Zaniboni, Donatella e Cristina EliasPoi un grandissimo campione, anzi campionessa: Alessia Idà, plurititolata con le moto d'acqua.Quindi tanti bei nomi della Roma motociclistica che conta come l'ingegner Silvio Manicardi, Tuccio Tavernese, in duplice veste di ex pilota e imprenditore, Gianfranco Lenci, Roberta Corradini e Mauro Giustibelli dirigenti di Fiera Roma, Sandro Pizzuti, Claudio Marrocchi, Massimo Giannotti, Eugenio Levantini, Renato Di Fabio, Lamberto Fuso, Paolo Marini, Luigi Ceccarelli, Andrea Zaniboni e Fausto Mattei, simpaticissimo animatore della Yesterriffa, grazie alla quale tutti gli intervenuti hanno portato a casa un ricordo della serata. Ci grazie alla generosit delle nostre aziende-amiche Bimota, Fiera Roma, Motoforniture Mattei, Motive Service, Linea Moto Cruciani Service, Consorzio Vini Frascati, Romana Moto, Speed Triple, Scafoletti Quad Center, Boccea Moto, Max Moto, Eurosport Editoriale, Gelateria Pica, Ferramenta Zoppo, quindi Cris Garden, Gioielli Grimaldi, DGT Vodafone, Bartenderfactory quattro aziende del Centro commerciale Cinecittà Due. Un grazie di cuore a tutti.


Nelle foto il gruppo ex piloti; Roberto Nobile, alias Antonio Parmesan; Andrea Zaniboni, con Donatella e Cristina Elias



Incontro ravvicinato con la Honda NR:
Carramba che serata!

Giorgio Bungaro intervista Genesio Bevilacqua
E' statoun grande successo l' "Incontro ravvicinato con la Honda NR". Una serataspeciale grazie ai personaggi speciali che sono intervenuti, creando così un parterre d'eccezione. Carlo Fiorani, l'ing. Silvio Manicardi, Carlo Murelli, Sandro Pizzuti e l'appassionatissimo Genesio Bevilacqua, il collezionista titolare della Althea Ceramica di Civita Castellana che ci ha permesso di ammirare la bellissima Honda NR 750 con i pistoni ovali: a loro va il nostro grazie. Manicardi mostra il pistone ovaleTutto loro, infatti, il merito del successo della nostra serata. In sala c'erano oltre 120 persone, la vera crema del motociclismo romano con alcuni personaggi che hanno scritto pagine di storia nelle due ruote. Uno tra tutti il "sor" Augusto Imperiali, a cui il Moto Club ha voluto fare gli auguri per gli 80 anni appena compiuti e portati con grande disinvoltura, donandogli una targa ricordo.C'erano inolre Piero Canale, marketing manager della Bimota e lo staff dirigenziale della Fiera di Roma, con Mauro Giustibelli e Roberta Corradini che per la prima volta sono intervenuti a una nostra serata. Insomma, ha funzionato tutto e per noi è un immenso piacere. Giorgio Bungaro intervista Carlo FioraniE poi tanti imprenditori della Roma motociclistica. Li citiamo rigorosamente in ordine alfabetico: Massimo Cruciani (Linea Moto Cruciani Service), Francesco Donati (Donati Gomme), Fabrizio Farinelli (Numero Tre - Triumph) Luciano Galassetti (Galassetti Exhaust Systems), Andrea e Augusto Imperiali (Imperiali Moto), Gianfranco Lenci (Lenci Racing - Ducati),Fausto Mattei (Mattei Motoforniture), Claudio Marrocchi (Marrocchi Moto), Ennio Paparazzo (BMW Roma), Enzo ed Elio Paolucci (Paolucci Moto), Massimo Scafoletti (Scafoletti Quad Center), Sante Tavernese (Romana Auto - Fiat e Romana Moto - Yamaha), Massimiliano Zampa e Alberto Nini (MotoNoStop) e... speriamo di non averne dimenticato nessuno. Carlo MurelliSandro PizzutiInoltre ex piloti ufficiali e titolati, come Alberto Ieva, Oscar La Ferla, Gianni Pelletier, e peccato per Maurizio Massimiani, nostro socio illustre che ha dato forfait perchè a letto influenzato con 39 di febbre. Dalla manopola del gas alle... penne motoristichecon Paolo Scalera, inviato del Corriere dello Sport e Giorgio Bungaro, in duplice veste di socio del Moto Club Yesterbike e anchorman di MotoTV che ha presentato la serata, realizzando poi un servizio però l'emittente che trasmette sul Canale 237 della piattaforma Sky. A queste persone, e a tutti gli altri amici intervenuti, va il nostro grazie.


Il Moto Club Yesterbike
Recapito telefonico: 340-84.25.302


In festa con la Bimota DB7

Una festa davvero stupenda quella della Bimota, organizzata dal Moto Club Yesterbike martedì 17 giugno al ristorante Zi Pietro a Vermicino. Piero Canale marketing manager della casa riminese ha presentato per la prima volta a Roma a un centinaio di amici del club la stupenda Bimota DB7 che non è ass. Marchi con Canale e Bimota DB7 ancora apparsa nelle vetrine dei concessionari. Ma non sono stati solo Piero e la DB7 gli ospiti d'onore della serata, ma anche l'assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi, che nel salutare gli intervenuti, ha dato un importante annuncio. Nel suo programma sulla sicurezza, oltre a confermare la rimozione dei cordoli, farò installare nelle strade della Capitale guard-rail sicuri per i motociclisti, ossia provvisti di protezioni in gomma nella parte inferiore, per evitare che i paletti di sostegno si trasformino in micidiali mannaie per gli arti degli utenti delle due ruote. Canale ha fatto scoprire la nuova creatura riminese all'assessore che ci è subito salito in sella chiedendo anche di poterla un giorno provare. Marchi, tra l'altro, è un grande appassionato di moto, è passato, infatti dal Fantic Motor Caballero 50 che aveva a 14 anni, al Laverda 125 LZ a 16, mentre ora possiede una Ducati Monster 800 S4 che usa nel suo ormai raro tempo libero.

Canale, nel parlare del presente e futuro della Bimota, ha dato anche una ghiotta anticipazione: nel 2009 una DB7 parteciperà a qualche prova del Mondiale Superbike. ass. Marchi in sella alla Bimota DB7 Tra l'assessore Marchi e la Bimota DB7 è stato comunque amore a prima vista (foto nel testo), tant'è che Piero Canale gli ha promesso di fargli provare in pista la nuova creatura riminese. Ammiratissima da tutti è stata anche la preziosa SB2 di proprietà del professor Rodolfo Lama, una vera opera d'arte a due ruote, peraltro rarissima, visto che è stata costruita in soli 50 esemplari. All'assessore il presidente del nostro Moto Club (foto in alto a dx) ha consegato la tessera ad honorem n. 1968 in virtù del suo anno di nascita, mentre Piero Canale (foto in alto a sx) gli ha donato un orologio Bimota realizzato in tiratura limitata."Marchi - ha commentato Piero - è un vero appassionato, oltre che un grande intenditore. Inoltre, al contrario di altri politici, sta dimostrando con i fatti, e non solo con le parole, una grandissima sensibilità ai problemi e alla sicurezza dei motociclisti".




Come eravamo a Vallelunga

foto di gruppo oggi
Una serata fantastica,ma non diciamo irripetibile perchè si ripeterà ancora,visto che quella del 14 maggio è stata "solo" la prima volta. Rifaremo il bis e il tris: promesso. C'erano oltre 160 persone da Zi' Pietro, ma potevano essere molte di più se un camion incendiato sul G.R.A. non avesse bloccato una quarantina dei "nostri" fino alle 22, 22,30, 23 sul Raccordo. Tant'è che alcuni ("mago" Zaniboni e i suoi due amici, l'Ecclestone Ducati Claudio Pacifici e altri ancora) sono rimasti impantanati per ore e poi costretti a fare il dietrofront. Addirittura per la rabbia Oscar La Ferla, arrivato al ristorante, si è dovuto fasciare una mano perchè infuriato nel restare tre ore imbottigliato, ha dato un pugno al vetro della macchina. In compenso il vetro si è salvato.

Ad ogni modo, nonostante quest'imprevisto, c'erano tutti o quasi. Qualche nome dei piloti o ex che erano presenti? Cominciamo: Maurizio Massimiani, Gianni Pelletier, Stefano Pennese, Alberto Ieva, Massimiliano D'Agnano, Oscar la Ferla, Gianni Perrone, Nicola Licitra, Felice Pellegrino, Salvatore Mangione, Aldo Nardone, Roberto Trabucchi, Fabrizio Farinelli, Toto Brutti, Enzo Volpini, Giulio Scarani, Mauro Pica Villa (il primogenito del reuccio Claudio), Dino Porretti, Benedetto Collacciani, Ugo e Giuliano Tigani, Lamberto Mazzaggio, Claudio Mannocchi, Marco D'Angelo, Claudio Moretti, Roberto Tittozzi, Massimo Grossi, Vittorio Asaro, Claudio Ribeca, Vladimir Dabiankov, Sante Tavernese, Enzo Saffioti, Mario Sakamoto, Ermanno Bastianini, Lionello D'Eramov, Mauro Bonanni, Valter Grilletto, Tonino Spigoni, Salvatore Giorlandino, Ennio e Bruno Paparazzo, Massimo Scafoletti, Silvano Levantini, Stefano Crespi, Adriano Cannone, Leandro Evangelisti,Giorgio Ferretti, Francesco Vernarelli, Benito Diberti e sicuramente altri. Eppoi tra tecnici, maghi e addetti ai lavori assortiti Carlo Murelli, Gianfranco Lenci, Renato Di Fabio, Claudio Marrocchi, Enzo ed Elio Paolucci, Lamberto Fuso, Nazareno Olivieri, il mitico "sor" Augusto Imperiali, il manager Bimota, Piero Canale, Massimo Cruciani, Francesco Donati, Fausto Mattei, Marco Mangani e l'ingegner Silvio Manicardi.

Eppoi c'era pure il "Valentino Rossi" delle moto d'acqua. Non lo conoscete? Non ci crederete, ma è una donna. Una vera belva da corsa. Si chiama Alessia Idà ed è anche bella. E' la morona alla sinistra della foto. Beh questa bella napoletana di nascita, ma romana d'adozione, è un vero castigo di Dio. Pilota ufficiale Kawasaki, due volte campione del mondo nel 2007 in due categorie, 5 volte campionessa europea, 7 volte tricolore tra le donne e una tra gli uomini, visto che dopo aver umiliato tutte le pilotesse è stata obbligata a sbarcare nel pianeta-maschi dove ha suonato tutti anche là. E non sapete l'ultima: quest'anno debutterà in pista (d'asfalto) con un T-Max e correrà con i colori del Moto Club Yesterbike. I vari Rossi, Lorenzo, Stoner e Pedrosa sono avvertiti, hanno ancora qualche anno di autonomia di gloria...

Quindi lasciateci dire qualche grazie: a Giorgio Bungaro che ha magnificamente presentato la serata intervistando poi alcuni "big" per MotoTv, a Valter Nazzi che ha fatto tutti mangiar bene (semplicemente divini i bombolotti alla amatriciana by Zi' Pietro), Nazareno Pangallo prezioso come sempre, le "segretarie" Franca e Sarah, "immolate" al tavolo delle iscrizioni. E quindi ai nostri deliziosi sponsor che hanno messo in palio una montagna di premi per l'ormai consueta "Yesteriffa". Primo fra tutti Fausto Mattei, generosissimo sponsor - croupier e show-man oltrechè amico, quindi Massimo Cruciani e la LMC Service, Piero Canale e la Bimota, MotoTv, Massimo Venzi, Francesco Donati, Alberto e Massimiliano di MotoNoStop, Eurosport Editoriale, CR Supermercati by Ribeca, Boccea Moto, Bi Esse, Racing Moto Line, Fabrizio della Tecnigraf, la Dierresoft Informatica, Scafoletti Quad Center, Cin Cin Bar a piazza Venezia. Eppoi... eppoi... un grazie particolare va al leggendario Rino Barillari, alias The King of Paparazzi che ha offerto venti strepitose foto (tutte autografate da lui) che ritraggono Veruska a via Condotti con una Suzuki Titan. Un'immagine cult datata 1970. Grazie ancora King, perchè le tue non sono foto, ma opere d'arte...